Per questo periodo di Festa , nell’ ambito di una nuova puntata di SportMore Books, vi parliamo di un libro ,come sempre edito da Urbone Publishing , che racconta di uno dei piu’ importanti allenatori di calcio dal dopoguerra ad oggi .

Rinus Michels trascorse la sua infanzia crescendo in una famiglia chiaramente votata alla sola fede ajacida ,per meglio dire dell’Amsterdamsche Football Club Ajax , diventando un ariete dell’area di rigore senza mai raggiungere minimamente quel livello di grandezza assoluta che invece lo contraddistinse come allenatore di quella che diventera’ ,tra le altre cose, la base dell’Arancia Meccanica del 1974 ( cosi’ venne denominata la Nazionale olandese dui quel periodo ) .

Il libro ,scritto meravigliosamente da Christopher Holter ,con la prefazione di Alec Cordolcini, e’ ricco di episodi¬† sconosciuti ai piu’ , in Italia e di aneddotti particolari e davvero interessanti . De General racconta la storia di Rinus Michels e dei suoi lancieri . Da quando esordi’ in panchina iniziando a riproporre quella metodologia di lavoro improntata al professionismo propria di quel Jack Reynolds che , nei suoi tre periodi di allenatore dei biancorossi di Amsterdam , dal 1915 al 1947 , getto’ le basi per creare quella che divenne una squadra stellare ,attraverso l’introduzione di una maniacale attenzione all’aspetto tattico ,potenziato con frequenti sedute dedicate, e all’affinare la tecnica individuale dei giocatori andando in tal modo ad intaccare fortemente quel “dilettantismo”che era lla base del calcio olandese . Fu lo stesso Reynolds , nel giugno del 1946 , a far debuttare in prima squadra il giovane Rinus, non tanto per convinzione quanto per necessita’ con una formazione facidiata dagli infortuni .

In De General troverete spunti di una nuova metodologia di lavoro che Michels introdusse anche a livello di staff , con l’inserimento di diverse figure professionali , tutto questo a rafforzare , semmai ve ne fosse necessita’ , quel concetto di “professionismo ” che rappresentera’ una delle caratteristiche principali del suo lavoro , sul campo e fuori.

Talento, prestazione, risultato: erano questi i tre aspetti fondamentali per Rinus , che si , da giovane giocatore era piuttosto frivolo ma da allenatore si dimostro’ immediatamente duro ed intransigente creando una vera e propria macchina da guerra in grado di primeggiare , per risultati certo , ma anche e soprattutto per gioco, su tutti i campi –

De General e’ uno dei modi piu’ immediati e chiari per capire ,conoscendolo , quello che e’ stato uno dei piu’ grandi allenatori di calcio , una di quelle figure che rimarranno negli annali certamente per i risultati sportivi conquistati ma ancor di piu’ per quelle immagini di un calcio totale , bellissimo, che caratterizzeranno i decenni a venire.

122 pagine per capire una rivoluzione che ancora oggi resta indimenticabile .

 

 

Share this post